1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Uso dei loghi della Regione Emilia-Romagna
PPS Modena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Programma di gruppo per adolescenti fumatori: avviata ad aprile 2012 la prima esperienza in provincia di Modena

 
 

Si è svolta tra aprile e maggio presso l'IPSIA Vallauri di Carpi la prima edizione modenese del percorso di gruppo rivolto ad adolescenti fumatori sul modello Free Your Mind: messo a punto e sperimentato con ottimi risultati dal Forum Prevenzione di Bolzano su mandato del Dipartimento della famiglia, sanità e politiche sociali della Provincia autonoma di Bolzano, il metodo Free Your Mind prevede sei incontri di gruppo della durata di un'ora e mezza che accompagnano i ragazzi nella scelta dei propri obiettivi di cambiamento nel rapporto con le sigarette. Si tratta dunque di gruppi cui è possibile accedere non solo se si vuole smettere di fumare, ma anche se si vuole solo diminuire il numero di sigarette consumate o semplicemente riflettere sul proprio rapporto con il fumo.
Gli obiettivi del programma di gruppo per giovani sono in particolare:
- aumentare la consapevolezza delle cause e delle motivazioni individuali del consumo di nicotina tra i partecipanti
- conoscere le proprie modalità di consumo
- aumentare il livello di informazione e di conoscenza sulla nocività del fumo
- aumentare la motivazione dei partecipanti a ridurre oppure a rinunciare al consumo di nicotina
- mettere a disposizione strategie che possono aiutare a ridurre o a rinunciare alla nicotina
- conoscere opzioni di comportamento alternative in relazione ai motivi che causano il consumo dinicotina.
 
Gli incontri sono condotti da personale appositamente formato: si tratta di  operatori dei Centri antifumo e referenti prevenzione dei Servizi Dipendenze Patologiche della AUSL di Modena, educatori di spazi giovani comunali e insegnanti di scuola secondaria di secondo grado.
 
Il percorso mutuato da Free Your Mind va ad integrare il progetto di prevenzione "Scuole libere dal fumo" con l'offerta di gruppi di cambiamento comportamentale per i fumatori che frequentano la scuola superiore. Tale progetto, che utilizza la metodologia della peer education e coinvolge insegnanti e genitori in attività di sensibilizzazione (anche attraverso la discussione e promozione di un regolamento scolastico che salvaguarda i non fumatori dal fumo passivo fin nelle aree cortilive della scuola), consente di dare voce anche agli studenti fumatori che si trovano, loro malgrado, a fare i conti con la dipendenza da nicotina.