1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Uso dei loghi della Regione Emilia-Romagna
PPS Modena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Alcol e Salute

Introduzione

Il consumo di alcol è uno dei fattori determinanti per la salute della popolazione. L'alcol etilico pur essendo presente in abitudini e stili alimentari è classificato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S), quale sostanza psicoattiva che può determinare effetti tossici sull'organismo e capace di indurre dipendenza e danni fisici, psicologici e sociali. L'alcol, contenuto in varie concentrazioni in un gran numero di bevande vecchie e nuove, è parte della vita quotidiana nella nostra nazione e il suo uso è diffuso in tutto il mondo; infatti sono in tanti a considerare che un bicchiere di vino di buona qualità completi un buon pasto. Lo stesso vale per una birra fresca consumata a stomaco pieno in una calda serata d'estate. Tutto ciò è sicuramente vero solo se la persona consuma alcol in modo responsabile. L'alcol però è anche uno dei principali fattori di rischio per la salute.

L'alcol, a differenza degli altri principali fattori di rischio, gode di una accettazione sociale e di una familiarità e popolarità legate alla cultura italiana del bere, una cultura mediterranea, che poneva, sino ad un decennio fa, il consumo di vino come componente inseparabile dell'alimentazione.
Oggi si può affermare senza ombra di dubbio che, a fronte delle modificate abitudini e della nuova cultura del bere, influenzate dalla sempre maggiore disponibilità ed offerta di bevande alcoliche, i giovani (e spesso anche gli adulti e tra questi le donne in particolare) hanno adottato modelli di consumo che, separando il bere dalla ritualità dei pasti, hanno trasformato il significato originale del bere in un valore ed in un gesto comportamentale prevalentemente legato all'uso dell'alcol in funzione degli effetti che esso è in grado di esercitare sulle performance personali.

 
Se il consumo è zero non corri nessun rischio, se il consumo è superiore a 2-3 unità al giorno per l'uomo e 1-2 per la donna sei a rischio per la salute

In base alle conoscenze attuali non è possibile identificare quantità di consumo alcolico raccomandabili o sicure per la salute. E' più corretto parlare di quantità "a basso rischio" evidenziando che il rischio esiste a qualunque livello di consumo ed aumenta progressivamente con l'incremento delle quantità di bevande alcoliche consumate. Le quantità indicate a basso rischio dall'Organizzazione Mondiale della Sanità non devono superare i due o tre bicchieri per gli uomini e uno o due per le donne. E' bene ricordare che anche se il consumo è inferiore a tali valori la persona che consuma alcolici può comunque correre dei rischi per la propria salute.

 
 

Bere alcolici rappresenta una libera scelta individuale, ma può rappresentare comunque un rischio per la salute propria e altrui.

L'alcol può esporre a forti rischi di incidenti stradali e infortuni sul lavoro o domestici, anche in conseguenza di un singolo ed occasionale episodio di consumo, spesso erroneamente valutato come innocuo.

 
Specified page [BLOB:ID=74] not present in index.