1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Uso dei loghi della Regione Emilia-Romagna
PPS Modena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Progetto "Facilitatori della comunicazione"

Il progetto

Il gruppo di facilitatori - a.s. 2010-2011

Il progetto Facilitatori della comunicazione, che deriva da una esperienza del Consultorio Familiare di Carpi condotta per la prima volta nel 1996 (Formazione di opinion leader per l'educazione alla salute), è attivo da diversi anni in alcune scuole secondariedi II grado di Carpi ed è promosso dall'Azienda USl di Modena (Servizio di Psicologia Area Nord e Consultorio Familiare del Distretto di Carpi), Scuole e Comune (Assessorato alle Politiche Giovanili), con le seguenti finalità:
- potenziare il benessere nel contesto scolastico grazie all'individuazione di un gruppo di studenti il quale può migliorare le proprie abilità attraverso un attivo coinvolgimento in iniziative scolastiche e destinate ai giovani, volte ad incrementare positive dinamiche relazionali e comunicative rispetto a determinati temi di interesse adolescenziale;
- sviluppare una comunità competente non solo ad evitare il disagio, ma anche a migliorare le condizioni di vita nella comunità stessa potenziando capacità di riconoscimento e fronteggiamento delle situazioni critiche.
All'avvio di ogni anno scolastico il progetto si rivolge ad un nuovo gruppo di circa 20 studenti delle classi terze denominati "facilitatori". Inoltre sono coinvolti gli insegnanti di riferimento, i formatori (ossia un gruppo di ragazzi i quali, una volta conclusa la loro esperienza di facilitatori, si candidano a spendere le competenze acquisite nella prosecuzione del progetto) e gli esperti referenti dei progetti di educazione alla salute, afferenti allo Spazio Giovani del Consultorio Familiare e al Settore Dipendenze Patologiche del Distretto di Carpi - Azienda USL di Modena.
I facilitatori appartengono al mondo degli adolescenti ma, allo stesso tempo, creano un ponte con il mondo adulto. Inoltre rappresentano un migliore veicolo di informazioni e permettono di potenziare il servizio Sportello d'ascolto psicologico presente nell'Istituto scolastico.     
Il progetto, che prevede in ogni sua fase attività di valutazione e monitoraggio, è attualmente attivo presso:
- liceo scientifico "M. Fanti"
- I.I.S."A. Meucci"
- I.P.S.I.A."G.Vallauri"
sotto il coordinamento della Dr.ssa Nora Marzi - psicologa del Consultorio Familiare e Responsabile del Servizio di Psicologia Area Nord - e con la conduzione delle Dr.sse Federica Benatti e Simona Diana - psicologhe dello Sportello d'ascolto psicologico rispettivamente del liceo Fanti e all'IPSIA Vallauri.
I ragazzi partecipano ad incontri di gruppo utili al potenziamento di abilità relazionali e comunicative e, una volta che sono opportunamente formati, vengono coinvolti attivamente nelle seguenti attività, svolte nelle classi in orario scolastico:
- l'accoglienza rivolta alle classi prime all'inizio dell'anno scolastico: la formazione del gruppo classe attraverso un breve soggiorno in Valsugana e l'organizzazione di attività per gli alunni che restano a scuola; la presentazione degli Organi Collegiali e del Regolamento d'Istituto; la simulazione dell'assemblea di classe; la presentazione dello Sportello d'Ascolto Psicologico presente all'interno dell'Istituto;
- partecipazione alle fasi di programmazione e/o realizzazione di interventi nell'ambito dei progetti di educazione alla salute Distretto di Carpi - Azienda USL di Modena;
- la presentazione alle classi seconde del progetto Facilitatori della comunicazione al fine di selezionare un nuovo gruppo di facilitatori da formare l'anno scolastico successivo;
- partecipazione ad ulteriori iniziative che la scuola organizza in rete con altri Istituti e/o Enti territoriali.
Una volta conclusa l'esperienza di facilitatori, se lo desiderano i ragazzi possono candidarsi come formatori dei nuovi aspiranti facilitatori, rappresentando cioè una guida, un sostegno nell'espletamento delle varie attività previste dal progetto.

 
 

Per approfondire

- Caccia al tesoro - settembre 2010