1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Uso dei loghi della Regione Emilia-Romagna
PPS Modena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

.

FACCIAMO IL TIFO PER LA SALUTE

Eventi

 

A partire dal 2002 nell'ambito del PPS della provincia di Modena diverse sono state le iniziative di promozione della salute che hanno visto il mondo sportivo scendere in campo.  Le iniziative congiunte per favorire l'adozione di sani stili di vita nella comunità modenese hanno seguito anche nel corso della stagione calcistica corrente.

 
 
 

Partecipazione al concorso per diventare non fumatori "Scommetti che smetti?"

 

Le immagini delle attività e delle premiazioni del concorso per diventare non fumatore "Scommetti che smetti?" sono raccolte tutte sul sito dell'iniziativa. A lato, Andrea Russo del Modena FC premia l'ex fumatore (e tifoso) Guido Gatti con una maglia ufficiale della squadra durante la premiazione del 2013.

 
 
 
 

Pannelli in prossimità del campo di gioco

 

Durante le partite interne del Modena i led e i rotor collocati nei pressi delle bandierine dei calci d'angolo veicolano messaggi per promuovere sani stili di vita. Tali pannelli sono ben visibili all'interno dello stadio e nelle immagini televisive (dirette e differite delle tv locali che ripropongono le gare della squadra). L'iniziativa ha preso avvio già dal novembre 2008, durante la partita di campionato contro il Frosinone.

 
 
 
 

Luglio 2007 Visite mediche dei calciatori del Modena Football Club

 

Si consolida la collaborazione tra il Modena F.C. e l'Azienda USL di Modena: per l'anno 2007-2008 si affianca anche la consulenza nutrizionale alle visite medico-sportive tenute presso il centro di Medicina dello sport.

 
 
 
 
 
 
 

Music is my life

in occasione del
Villaggio dello Sport 2006

 
 
 

I calciatori del Modena F.C. e gli atleti della pallavolo modenese sono scesi in campo accanto agli operatori nell'iniziativa di sensibilizzazione contro alcol, droghe e fumo svoltasi il 5 ottobre 2006 presso il PalaPanini nell'ambito del Villaggio dello Sport 2006. Ungari e Campedelli del Modena FC e i pallavolisti Sidao e Giombini del Cimone Volley hanno animato il confronto che ha preceduto la musica e i balli di Music is my life, evento organizzato da Centro Sportivo Italiano con la collaborazione dell'Azienda USL e del Comune di Modena - e la partecipazione del Corpo di Polizia Municipale e della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

 
 
All'ingresso del PalaPanini alcuni ragazzi si preparano a partecipare alla serata Music is my life
All'ingresso del PalaPanini alcuni ragazzi si preparano a partecipare alla serata Music is my life
Sul palco Luca Ungari e Nicola Campedelli del Modena F.C.
Sul palco Luca Ungari e Nicola Campedelli del Modena F.C.
 
 
 

Con le loro testimonianze di atleti di successo hanno sostenuto quanto detto in tema di uso e abuso di alcol e sostanze illegali, alcol e guida e dissuasione dal fumo di sigaretta dal dott. Ferretti, responsabile SerT dell'Azienda USL, e da Leonelli, comandante della Polizia Municipale. Sul palco anche Piacentini, dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, e Prampolini, presidente dello C.S.I. Modena, per rafforzare i messaggi di salute e ricordare i pericoli a cui si è esposti quando non si adottano comportamenti sani. Prima di ballare al suono della disco music scelta dai dj modenesi, sono stati spettatori partecipi del dibattito i giovani studenti delle scuole superiori Wiligelmo, Tassoni, Muratori, San Carlo, Barozzi, Fermi, Corni, Guarini, Cattaneo, Selmi, Sigonio.

Obiettivo dell'iniziativa a carattere sperimentale è stata la promozione di comportamenti salutari tra gli adolescenti, intervenendo attraverso un canale di comunicazione inusuale e ricorrendo a testimonial vicini ai più giovani per favorire la diffusione di messaggi di salute. La presenza di volti sportivi noti può favorire l'accostarsi dei ragazzi a temi sui quali sono poco o male informati, ricordando loro la possibilità di confronto con fonti competenti e appropriate quali gli operatori dell'Azienda USL e del Progetto Buonalanotte presenti alla serata, che hanno distribuito depliant e opuscoli sull'uso e abuso di alcol e droghe e sulla lotta al fumo realizzati con formati accattivanti, ricchi di informazioni e, allo stesso tempo, facilmente fruibili agli occhi dei più giovani.

Attraverso il lancio di slogan volti a sciogliere sinteticamente i dubbi dei ragazzi sull'uso delle sostanze stupefacenti, anche i disk jockey hanno richiamato l'attenzione dei ragazzi sui benefici derivanti dall'adozione di uno stile di vita sano.