Testata per la stampa

Effetti del fumo passivo sulla salute

Il "fumo passivo" è quello che viene inalato involontariamente dalle persone che vivono a contatto con uno o più fumatori attivi ed è il principale inquinante degli ambienti chiusi.

E' essenziale per ridurre il rischio legato all'esposizione, aprire le finestre e cambiare l'aria il più spesso possibile. Questo accorgimento è sempre utile quando ci sono fumatori in ambienti chiusi, anche nelle città più inquinate.

Anche il fumo passivo è in grado di indurre tanto il cancro polmonare che un aumentato rischio per le malattie coronariche e gli attacchi cardiaci.

Perché conviene smettere di fumare

Smettere di fumare si può, farlo costa fatica, ma è una fatica che viene premiata. Il fumo fa male, ormai non esistono più dubbi scientifici a questo proposito ma è anche certo che smettendo la situazione fisica può migliorare decisamente.

 

Smettendo di fumare si smette di accelerare il proprio invecchiamento
Questo miglioramento delle prestazioni riguarda sia l'esercizio fisico che le capacità organizzative e mentali.
Smettere di fumare significa non aver più il fiato corto e riuscire a:

 

Il viso appare generalmente più disteso, più "pulito", gli occhi sono più limpidi, si riducono le occhiaie e le borse palpebrali, l'alito è più fresco, i capelli non sono più impregnati di fumo stantio, il colorito diviene più roseo, tutta la persona appare più "ordinata".

La casa appare più pulita, sparisce l'odore di fumo da tutti gli ambienti, senza neppure dover fare lo sforzo di vuotare i posacenere pieni.

Oltre a ciò, riuscire a smettere di fumare aumenta enormemente il senso di autostima, di rispetto di sé‚ e di orgoglio, ci si sente più apprezzati dalla propria famiglia, si è contenti di aver fatto qualcosa di positivo per se stessi.

Chi smette di fumare è un vincente e ci guadagna!

 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito