1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Uso dei loghi della Regione Emilia-Romagna
PPS Modena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Alcol e anziani: campagna di prevenzione 2014

 

Tutte le informazioni sull'iniziativa

 
Alcol e anziani: campagna di prevenzione 2014
 
 

In occasione di aprile, mese nazionale della prevenzione alcologica, le Aziende sanitarie di Modena e AUSER organizzano una campagna di sensibilizzazione che coinvolge in maniera specifica gli anziani. L'iniziativa mette in guardia dall'alcol come fattore di rischio per questa fascia di popolazione, evidenziando la raccomandazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sulle quantità di consumo di alcol a basso rischio per la salute: 1 unità alcolica al giorno ai pasti per uomini e donne over 65 anni.

"Alcol e anziani: Un bicchiere in meno un momento in più" è il messaggio che caratterizza i materiali della campagna. Sono molte infatti le occasioni per mantenere uno stile di vita attivo: una passeggiata, una partita a carte, un ballo, il giardinaggio, il tempo dedicato ai nipoti. Momenti da raccontare, che possono essere vissuti anche senza la compagnia dell'alcol. Circoli aggregativi per anziani, orti urbani, sedi di associazioni: in molti contesti sociali della provincia di modena si possono trovare informazioni sul progetto.

L'iniziativa, sostenuta dalla CTSS (Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria) e condivisa nell'ambito degli Uffici di piano del territorio, è realizzata insieme alle associazioni di auto-aiuto della provincia: Al-ANON - Familiari di Alcolisti; AA - Alcolisti Anonimi; ACAT Sassuolo, Associazione Club  Alcolisti in Trattamento; ACAT Modena e Acat Carpi-Mirandola, Associazione Club Alcologici Territoriali metodo Hudolin; L.A.G. Società Cooperativa Sociale Onlus. Collaborano alla campagna A.I.O.P. Emilia-Romagna, Ordine Provinciale dei Medici, Ordine Provinciale dei Farmacisti, Federfarma Modena e Farmacie Comunali di Modena spa.

 
 
Una proposta analcolica
(Alberghiero Serramazzoni)
 
 
 

I materiali

 
Alcol - età
Consumo a basso rischio oltre i 65 anni di età

(Organizzazione Mondiale della Sanità)
UOMO E DONNA: massimo 1 unità alcolica al giorno a stomaco pieno

 
 
A cosa corrisponde una Unità alcolica
 
 
 

Il programma delle iniziative per il mese della prevenzione alcologica (in corso di aggiornamento)

 

Distretto di Carpi

3 Aprile, ore 20.30 
Fondazione Casa del Volontariato, via Peruzzi 22, Carpi
"Noi e l'alcol: come la mettiamo?"
In collaborazione con ACAT Carpi- Mirandola

4 aprile, ore 20.30
Fondazione Casa del Volontariato, via Peruzzi 22, Carpi
"Promozione della Salute per i problemi alcolcorrelati"
In collaborazione con ACAT Carpi- Mirandola
 
28 aprile, ore 20.30
Liceo M.Fanti, via Peruzzi 7, Carpi
Adolescenza Affettività Alcol:
cercasi genitori che accettino la sfida

A cura di: AUSL Modena, Servizio di Psicologia-Servizio Dipendenze Patologiche
D.ssa Maria Corvese, D.ssa Nora Marzi

 
 

Distretto di Mirandola

30 aprile, ore 22:45
Università della Terza Età e del Tempo Libero, Finale Emilia
A conclusione della lezione del corso di Enologia, intervento operatori sanitari su Alcol e salute con alcol test.

 
Corso di enologia
Alcol test
 
 
Coinvolgimento dei partecipanti al corso di enologia
Corso di enologia e materiali informativi su alcol
 
 

21 maggio 2014, ore 14:30-16:30
Sala consigliare, Municipio di Mirandola
Incontro rivolto ai cittadini: Un bicchiere in meno, due passi in più
In collaborazione con: Comune di Mirandola, Consulta del Volontariato, A.A., ACAT, SPI-CGIL Mirandola, CUPLA Mirandola.

 

29 maggio 2014, ore 15:00-16:30
Distretto di Mirandola, via L. Smerieri 3, Mirandola
Incontro di formazione sulla prevenzione alcologica
Rivolto a Dirigenti Medici e Coordinatori dei servizi del Distretto e dell'Ospedale di Mirandola

 

Da maggio a dicembre 2014
Incontri nei comuni del Distretto su Alcol e solitudine e su Stili di vita
In collaborazione con le 10 sezioni del sindacato SPI-CGIL.

Da settembre a dicembre 2014
Università della Terza Età e del Tempo Libero di Finale Emilia e l'Università Libera Età di Mirandola
Lezioni sugli Stili di vita

 
 

Distretto di Modena

1 Aprile
Scuola del carcere S. Anna, Modena
Alcol e salute
lncontro con con docenti e alunni detenuti sul tema Alcol.

 

24 Aprile
Sala multifunzionale di Villa Rosa
Proiezione di un film che tratta l'argomento alcol per sensibilizzare gli ospiti della struttura sulle patologie ad esso correlate
Villa Rosa organizza inoltre presso il suo Centro per le attività riabilitative un progetto di lavoro di gruppo che prevede la partecipazione attiva dei pazienti nel realizzare un poster che evidenzi le complicanze e i danni sull'organismo dovuti al consumo incongruo e all'abuso/dipendenza di alcolici.

 
 

Distretto di Sassuolo

18 aprile, ore 15:00
Polisportiva di Formigine, Viale dello Sport n 1, Formigine
Vivere bene e mangiare in salute
Evento organizzato in collaborazione con la Polisportiva di Formigine e l'associazione Gli Orti di Formigine
lntervengono: dr. Alberto Tripodi, medico nutrizionista del Dipartimento Sanità Pubblica; dr. Claudio Annovi, psicologo del Servizio Dipendenze Patologiche del Distretto di Sassuolo. A seguire: piccolo aperitivo analcolico.

 

30 aprile, ore 15:00
AUSER, Via Respighi 69, Sassuolo
Sani stili di vita nel mese della prevenzione alcologica: lo sport per tutte le età
In collaborazione con AUSER Modena
Intervengono:  dr. Ferdinando Tripi, responsabile del servizio di Medicina dello Sport; dr. Claudio Annovi, responsabile del Servizio Dipendenze Patologiche del Distretto di Sassuolo.

 

17 maggio, ore 9:00
Sede degli Orti sul Secchia,  Via dei Lori, Sassuolo
"Salute: bacco, tabacco e venere"
Evento organizzato con la collaborazione di: Star Bene, Anteas e degli Orti sul Secchia.
Intervengono: Dott.ssa Stefania Ascari, geriatra del Dipartimento di Cure Primarie e la Dott.ssa Carmela Rodolfo, tossicologa del servizio Dipendenze Patologiche di Sassuolo.
A seguire passeggiata lungo le rive del fiume Secchia e aperitivo analcolico offerto dalle associazioni coinvolte.

 
 

Distretto di Vignola

14 aprile, ore 18:00 o 20:00
Teatro comunale "PUNTO COM", via del Mercato 104, Zocca
Alcol in età senile e presenile: uso, abuso e problemi correlati
Saranno presenti i gruppi di auto-aiuto di AA, ALANON e CAT.
Relatori: dr. Coccia, SDP Vignola; dr.ssa Obici, Cure Primarie Vignola.

 

28 aprile, ore 18:00 o 20:00
Distretto di Vignola, via Libertà 799, Vignola
Alcol in età senile e presenile: uso, abuso e problemi correlati
Presenti i gruppi di auto-aiuto AA, ALANON e CAT.
Relatori: dr.ssa Marzocchi, SDP Vignola, dr. Zuccarini, Cure Primarie Vignola.

 
 

Distretto di Pavullo

Le iniziative si svolgono nell'ambito di un più ampio progetto distrettuale sulla promozione dell'attività motoria e della salute rivolto agli over 65.

 

3 Aprile, ore 15:00
Centro Sociale "C. Bonvicini" - Via Ricchi, Pavullo
Alcol e alimentazione: un bicchiere in meno, la salute in più

 
Preparazione cocktail analcolici
Assaggi dei cocktail analcolici degli anziani presenti
 
 
Presenti
Relatori
 
 
 

10 aprile, ore 17-18:30
Sala riunioni del Comune - Lama Mocogno
in collaborazione con il Circolo Sociale "Belvedere"
Un bicchiere in meno, la salute in più

 
 
 
 

9 maggio ore 15:30-17:00
Sala riunioni Centro Culturale Giovani - Polinago
L'alimentazione: approfondimento con confronto pratico
a cura di Dr. Alberto Tripodi, Responsabile S.I.A.N. Dipartimento Sanità Pubblica; Ass. Sociale Antonella Parrocchetti, Servizio Dipendenze Patologiche

 
 

Distretto di Castelfranco Emilia

30 Aprile, ore 14:30-16:30
Cinema Arcadia, Piazza Martiri della Libertà 20/B - Ravarino
Alcol, anziani e cambiamenti di vita
In collaborazione con: SPI CGIL, Comune di Ravarino, le associazioni appartenenti ad AGORA', ARCI, AUSER, AVIS, UDI e il Comitato Consultivo Misto (C.C.M.) del Distretto di Castelfranco Emilia.

 
 
 

7 maggio, ore 15:00
Centro socio aggregativo "I Saggi"  C.so Libertà, 100/102 - San Cesario sul Panaro
Il vino nella tradizione e nell'attualità: una ricchezza o un problema?
Interventi della Dr.ssa Maria Grazia Bonesi, Medico di Medicina Generale e della Dr.ssa Meri Bassini, SERT di Castelfranco Emilia

 

8 Maggio, ore 15:00-17:30
Polisportiva ARCI  LA STALLA di Castelfranco E.
Pomeriggio di sensibilizzazione e consegna materiali alla presenza di operatori sanitari e volontari AA.

 
 

Nel mese di aprile, consegna del materiale informativo:

Nel mese di aprile, consegna del materiale informativo:

 
 

Formazione per operatori

 

16 aprile, ore 14:30

Alcol, effetti sulla salute dell'anziano

Centro Servizi, Strada Martiniana 21, Baggiovara
Sala Auditorium, Ingresso 4 - 1°piano

 
 

7 maggio, ore 14:30

Alcol, prevenzione e cura dei problemi alcolcorrelati nell'anziano

Sala Pucci, Via Canaletto 110
Modena

 
 

Dati di consumo

 

I comportamenti di consumo di alcol a rischio più frequenti, oltre che negli adolescenti di 11-17 anni (il 12,4% dei maschi e l'8,4% delle femmine) e nei giovani di 18-24 anni (il 21,0% dei maschi e il 9,5% delle femmine), si osservano fra gli over 65 (il 40,7% degli uomini contro l'10,1% delle donne) (Istat, 2013).
Il modello di consumo degli anziani è di tipo essenzialmente tradizionale, caratterizzato in particolare dal consumo di vino durante i pasti. Per questo motivo, in queste fasce di popolazione il tipo prevalente di comportamento a rischio è pressoché coincidente con un consumo giornaliero non moderato, soprattutto durante il pasto (il 62,6% degli uomini e l'86,1% delle donne della popolazione dei consumatori a rischio di danno clinico).

Il 27% degli Europei con più di 55 anni ha avuto almeno un episodio settimanale di binge drinking (assunzione di più di 5 unità alcoliche in un'unica occasione) negli ultimi 12 mesi (Euro barometer2007). In Emilia-Romagna secondo i dati 2012 di PASSI d'Argento la percentuale di persone con 65 anni e oltre che consumano alcol, anche solo ogni tanto, è    del 49%; il consumo di alcol definito a rischio per la salute risulta maggiore tra i 65-74enni (25%). Tale consumo si conferma significativamente maggiore negli uomini.
I disturbi legati all'uso di alco lsono comuni tra gli anziani e, con il progressivo invecchiamento della popolazione, la loro frequenza in numeri assoluti tenderà ad aumentare (O'Connell et al 2003).

 
 
 

Rassegna stampa

 
Annovi, Spanò, Marcon - AUSL Modena. Maurizio Davolio, AUSER

La conferenza stampa di lancio dell'iniziativa si è svolta il 9 aprile 2014. Nella foto a sinistra, i protagonisti: Claudio Annovi, Andrea Spanò, Massimo Marcon - AUSL Modena. Maurizio Davolio, AUSER.
Comunicato stampa delle Aziende Sanitarie modenesi del 09/04/2014.

 
 
 

Info

Per informazioni sulla campagna, sulle modalità di realizzazione e partecipazione:
Tel. 059 435 677 - E-mail educsalute@ausl.mo.it